Cibi e alimenti per sgonfiare pancia e stomaco: quali sono?

La pancia gonfia, così come lo stomaco gonfio, dà senza dubbio una sensazione fastidiosa. Oltre che dare origini a spiacevoli inestetismi. Per fortuna, la natura ci viene in aiuto, fornendoci cibi e alimenti per sgonfiare pancia e stomaco.

Cibi e alimenti per sgonfiare pancia e stomaco: quali sono?

Nel corso di questo articoli, vedremo quindi quali sono i cibi e alimenti che sgonfiano pancia e stomaco. Pochi semplici trucchi per risolvere il problema.

Quali cibi e alimenti assumere per sgonfiare pancia e stomaco?

Quali sono i cibi che sgonfiano pancia e stomaco? Partiamo dalla prima buona notizia: si tratta di alimenti quasi tutti molto buoni, quindi non dovremo fare chissà quali grossi sacrifici per trarre dei benefici. Inoltre, sono anche tanti, quindi è anche possibile variare molto. Il tutto, evita dunque anche la noia e la ripetitività.

Sono utili allo scopo giacché si tratta di alimenti poveri di sostanze che fermentano facilmente nell’intestino. Ed evitano la produzione dei gas in eccesso responsabili di quella sgradevole sensazione di “pienezza” e tensione addominale. Inoltre, nei casi più severi, possono anche comportare fitte e crampi al basso ventre.

Ma veniamo al dunque. Vediamo di seguito quali sono i cibi ed alimenti che sgonfiano pancia e stomaco.

Frutta

La coloratissima e dolce frutta, tra le tante proprietà, ha anche questa. Ecco quali frutti in particolare:

  • banana
  • lamponi
  • mirtilli
  • fragole
  • kiwi
  • mandarini
  • arance
  • pompelmo
  • papaya

Verdura

La verdura, ammettiamolo, è molto meno amata rispetto alla frutta. Tuttavia, ha anche essa un utile scopo di sgonfiare pancia e stomaco. Ecco quale tipo:

  • sedano
  • carote
  • zucchine
  • peperoni
  • melanzane
  • lattuga
  • fagiolini
  • zucca
  • pomodoro

Carne, pesce, uova

Ovviamente in questo caso occorre anche valutare le nostre abitudini alimentari generali e non bisogna abusarne per non avere altre controindicazioni.

Grano

Anche il grano possono essere utili allo scopo. Ma non tutti. Inoltre, bisogna essere certi di non essere celiaci o avere altre intolleranze. Ecco quali in particolare:

  • Riso
  • farro
  • quinoa
  • mais
  • avena
  • grano saraceno
  • miglio
  • soia

Latticini

Tra i latticini sgonfia-pancia troviamo:

  • latte
  • yogurt vegetali
  • formaggi duri
  • formaggi stagionati

Legumi

I legumi tendono a gonfiare la pancia, soprattutto lenticchie e fagioli. Mentre l’unico che ha la proprietà riconosciuta di sgonfiarlo è la soia.

Frutta secca

Oltre alla frutta fresca, anche la frutta secca può venirci in aiuto. Come:

  • noci
  • mandorle

Yogurt per sgonfiare pancia e stomaco

Tra gli alimenti che servono per sgonfiare pancia e stomaco troviamo lo yogurt, dato che sostiene la flora batterica intestinale consentendo il corretto funzionamento dell’intestino.

Leggi anche la dieta per migliorare la digestione, consigliata soprattutto a chi soffre della sindrome dell’intestino irritabile e la differenza tra probiotici e prebiotici.

Oltretutto, aggiungendo un po’ di mirtilli freschi – notoriamente dotati di proprietà antinfiammatorie e diuretiche – è anche un gradevole modo per iniziare la giornata. O fare uno spuntino pomeridiano o spezzare la fame di mezza mattinata senza ricorrere a dolciumi o salato.

Frutti che sgonfiano pancia e stomaco

Anche alcuni frutti specifici meritano una menzione a parte. Infatti, hanno la proprietà di sgonfiare pancia e stomaco perché contengono enzimi in grado di accelerare il metabolismo delle proteine. Tra i principali imputati al gonfiore addominale. Ottimi quindi anche per la digestione in generale.

Ecco quali:

  • Pompelmo
  • limone
  • papaya
  • kiwi
  • ananas

Dieta detox per sgonfiare pancia e stomaco

Per dieta detox si intende una dieta ipocalorica, spesso particolarmente restrittiva, che è seguita per brevi periodi dopo i periodi di abbondanza di cibo. Soprattutto dopo le festività natalizie, notoriamente dedite a diversi pranzi e cene prolungati in famiglia.

Orbene, sembra che i cibi detox abbiano la capacità di sgonfiare anche pancia e stomaco. Come:

  • ravanelli
  • carciofi
  • asparagi
  • finocchi

In che modo? Eliminano le scorie, drenano i liquidi in eccesso e riducono la fermentazione alimentare nell’intestino.

Pancia gonfia: quali cibi evitare?

Cosa evitare per non avere la pancia gonfia? Contrariamente a quanto detto prima, alcune categorie di cibi ed alimenti hanno l’effetto di gonfiare pancia e stomaco. Sono cibi ricchi di carboidrati che tendono a fermentare nell’intestino dando vita a disturbi come pesantezza e meteorismo.

Vediamo insieme, come fatto prima per il senso contrario, per categorie di quali cibi si tratta.

Frutta

Ecco la frutta da evitare per avere la sensazione di gonfiore e pesantezza:

  • mele
  • pere
  • albicocche
  • ciliegie
  • pesche
  • mango
  • anguria
  • cachi
  • susine
  • prugna

Verdura

Anche alcuni tipi di verdura, già come detto non particolarmente amata, possono comportare il gonfiore, come:

  • barbabietole
  • cavoletti di Bruxelles
  • broccoli
  • cavolo
  • cavolfiore
  • aglio
  • scalogno
  • funghi
  • piselli

Latticini

Ecco invece i latticini che non devono essere assunti se si vuole evitare il senso di gonfiore e il meteorismo. Alcuni li abbiamo già visti prima, ma parliamo di altre tipologie:

  • latte e yogurt ad alta percentuale di grassi
  • formaggi freschi

Legumi

Anche alcuni legumi possono farci sentire gonfi, come:

  • ceci
  • lenticchie
  • fagioli
  • fave

Cereali

Chiudiamo infine con i cereali:

  • segale
  • frumento
  • farina bianca

Prodotti fritti e/o lievitati

Occhio poi ai prodotti da forno fritti e/o lievitati, che fanno sempre gola ma purtroppo possono rivelarsi nemici della digestione. Come:

  • pane
  • pizza
  • focaccia
  • gnocco fritto
  • frittelle
  • ecc.

Essi infatti, possono causare gonfiore addominale e bruciore di stomaco a causa del lievito e di eventuali condimenti grassi (olio, strutto ecc.) e farciture (cipolle, peperoni, olive, formaggi, salumi ecc.).

Oltre ovviamente all’eliminazione o riduzione, non sempre facile soprattutto quando si è in contesti gioviali (feste, cerimonie, vacanze uscite serali con amici, ecc.) è optare per versioni senza lievito (per esempio, la pizza). O per impasti ottenuti da pasta madre, preparati con pochi grassi e farciture digeribili e di buona qualità.

In fondo, basta avere l’accortezza di chiedere al cameriere al momento dell’ordinazione, ed egli appunterà i nostri desiderata, cercando di accontentarci. Un po’ come quando si sta attenti alle intolleranze.

Bevande per sgonfiare pancia e stomaco

Anche le bevande possono aiutare per sgonfiare pancia e stomaco. Col rischio di essere banali, è opportuno bere acqua naturale a temperatura ambiente o appena fresca nel periodo estivo. Nonché tisane, infusi, tè leggeri e senza zucchero, magari aggiungendo un po’ di limone o zenzero.

Bevande da evitare per il gonfiore di pancia e stomaco

Di contro, sono tante le bevande da evitare. Come le bevande frizzanti e bibite gassate. Vi rientrano soprattutto:

  • bibite ricche di zuccheri o edulcorate
  • birra
  • vini mossi
  • spumanti
  • cocktail con soda

Da evitare poi tutte le schiume e le mousse più o meno consistenti: da quella cremosa del cappuccio a quella evanescente del caffè shackerato. Ed ancora, la panna montata aggiunta ai cocktail alla spuma dei frullati.

Tipi di latte per evitare pancia e stomaco gonfio

Il latte vaccino può provocare o aggravare la sensazione di gonfiore. E’ possibile sostituirlo con questi tipi di latte vegetali, in genere tutti gradevoli di sapore e rinfrescanti. Fermo restando che bisogna valutare eventualmente delle intolleranze:

  1. latte di mandorle: Ricco di sali minerali come magnesio, potassio, ferro e vitamina, garantisce un apporto calorico elevato. In cucina si usa anche per la realizzazione di ricette di dolci o per preparare gustosi cocktail analcolici
  2. latte di avena: ricco di fibre, proteine e carboidrati, antiossidanti e vitamina E, e contiene acidi grassi essenziali che abbassano i livelli di colesterolo nel sangue
  3. latte di miglio: considerato il più digeribile tra i tipi di latte vegetali. Ricco di proteine e vitamine, è anche povero di grassi e di colesterolo
  4. latte di riso: senza glutine, è ricco di fibre, minerali e vitamine del gruppo A, B e D. Il latte di riso non necessita di zuccheri da aggiungere con il caffè, poiché è già molto saporito di base.

Legumi fanno venire pancia gonfia?

Facciamo un altro pit-stop, riguardo i legumi. Come visto dagli elenchi precedenti, alcuni aiutano contro il gonfiore della pancia, ma prevalgono quelli che invece la provocano.

Infatti, i legumi favoriscono la formazione dei gas intestinali. Tuttavia, è anche vero che si tratta di una classe di alimenti dal notevole valore nutrizionale, indispensabili per la salute e il corretto funzionamento di tutto l’organismo.

Va anche aggiunto che sono addirittura insostituibili in termini di fonte di proteine vegetali. E hanno anche un acclarato potere funzionale ed energetico.

Come fare dunque per ingerirli senza andare incontro al gonfiore? E’ possibile apportare alcuni piccoli accorgimenti che riducono la loro fermentazione intestinale.

Per esempio, è molto importante cuocerli aggiungendo all’acqua un po’ di bicarbonato di sodio dopo aver osservato una lunga fase di ammollo.

Inoltre, aggiungendo spezie e aromi come alloro, basilico, menta, timo, cumino, rosmarino, semi di finocchio, pure si riduce la formazione di gas. Oltretutto, rendono anche più gradevole il loro gusto e li rendono più sfiziosi. Cosa che notoriamente non sono.

Fermo restando che chi soffre di acidità di stomaco e reflusso, non dovrebbe abusare di spezie e aromi. Onde evitare poi di avere altri problemi.

Come evitare il gonfiore di pancia e stomaco

Oltre all’utile elenco di cibi che gonfiano pancia e stomaco, ci sono anche delle abitudini che dovremmo evitare per non aggravare la situazione.

Occorrerebbe, per esempio, evitare bibite gassate, fumo di sigaretta, cibi grassi. Mentre è importante fare sport, o, quanto meno, tanto movimento quotidiano. Per esempio, mille passi al giorno, come consigliato anche dall’Organizzazione mondiale della sanità.

Meglio anche evitare di masticare troppi chewing-gum, poiché si mette in moto la digestione senza però poi ingerire nulla. Una buona abitudine è anche bere per piccoli sorsi, ancora meglio con una cannuccia.

Oltre alle bevande gassate, sarebbe ideale anche eliminare o ridurre le bevande alcoliche e la birra. Soprattutto lontano dai pasti, poiché non la si “appoggia” con del cibo restando a stomaco vuoto o quasi (anche i cosiddetti stuzzichini per accompagnarle non sono sufficienti se si ha la tendenza al gonfiore).

Se la tensione addominale è alta, infine, è consigliabile limitare poi il consumo di legumi, come detto, ma anche di patate e fritti.

Non dimentichiamoci poi che fattori psicologici come ansia e stress pure causano il gonfiore addominale. Così come il reflusso gastroesofageo. In una vita dai ritmi frenetici e dal futuro incerto, sono sempre più le persone che soffrono disturbi del genere.

Anche le intolleranze alimentari, come quella al lattosio o al glutine, sono fra le cause scatenanti della pancia gonfia. Così come la sindrome del colon irritabile.

Ovviamente, per capire se si soffre di qualche disturbo bisogna valutare se questa sensazione è cronica, cioè ci accompagna praticamente tutti giorni e tutta la giornata, occorre indagare se abbiamo qualche patologia per risolverla definitivamente.

Talvolta, invece, si tratta di disturbi sporadici, quindi basta eliminare solo qualche cibo e bevanda, come quelli prima elencati. O rimuovere i motivi del nostro stress.

Inoltre, esistono dei prodotti facilmente reperibili in farmacia o erboristeria per combattere il problema. Come il carbone vegetale (come questo), che assorbe i gas nell’intestino inglobando letteralmente l’aria in eccesso ingurgitata durante i pasti o prodotta in fase di digestione.

Si può procedere per tentativi, ma se proprio la sensazione è così fastidiosa e irrisolvibile da soli, allora è meglio rivolgersi ad uno specialista.

Conclusioni

In questa guida completa sui cibi e alimenti per evitare la spiacevole sensazione di pancia e stomaco gonfio, abbiamo elencato tutta una serie di alimenti e bevande che possono provocare questa spiacevole sensazione. O, di contro, risolverla.

Spesso non si tratta solo di una lieve sensazione, ma può sfociare in dolori o fitte. O causare fenomeni imbarazzanti e invalidanti come il meteorismo.

Oltre ad avere cura di ciò che mangiamo e beviamo, ricordiamoci sempre di curare il nostro stile di vita. Evitando cattive abitudini che possono acuire il fastidio e inserendo nel nostro quotidiano quelle che invece possono ridurre fino ad eliminare il problema ed avere la pancia piatta.

Leave a Reply