Criosauna: benefici e controindicazioni

170

Parliamo di una pratica ancora poco conosciuta, ma con molteplici benefici: la Criosauna. Scopri a cosa può esserti utile, le opinioni e come funziona.

Criosauna: benefici e controindicazioni
Criosauna: benefici e controindicazioni
In questo articolo andiamo ad approfondire la criosauna, ovvero un trattamento in cui il corpo viene esposto ad una nube di azoto vaporizzato a temperature sotto i -100°C. Il tutto per una durata di tre minuti circa.
Ecco nello specifico di cosa si tratta, dei benefici e delle controindicazioni.

Criosauna: cos’è

Utilizzata in particolar modo dal campo della medicina estetica e della riabilitazione, la criosauna consiste nel posizionare il proprio corpo all’interno di una cabina con apertura superiore per la testa ed esporlo ad una temperatura inferiore ai -100°C.

Sono condizioni climatiche non riscontrabili in natura: nella criosauna si scende sotto i 100 gradi (con picchi anche di -160°C), dunque il corpo viene esposto a temperature incredibilmente basse, ed è per questo motivo che è necessario proteggerlo con calze, guanti, slip e una mascherina per bocca e naso.

La domanda che ci si pone, una volta descritto il trattamento, è ovviamente la seguente: a cosa serve la criosauna? Questa metodica dovrebbe consentire di perdere peso, contrastare la cellulite e al tempo stesso accelerare in generale il metabolismo. Inoltre, il trattamento avrebbe anche effetti antinfiammatori e rilassanti.

Criosauna: come funziona

Per quanto concerne invece gli interrogativi riguardanti come funziona la criosauna, bisogna distinguere tre fasi del trattamento:

  • La prima è quella in cui il corpo si posiziona all’interno della criocamera, in cui ci può sedere o riamenere in piedi
  • La seconda fase consiste nella diffusione dell’azoto liquido, che abbassa rapidamente la propria temperatura corporea. Il tutto dura circa tre minuti
  • Ultima fase, ovvero quella del riacclimatamento: circa 15 minuti di riattivazione della circolazione sanguigna tramite esercizi di ginnastica.

L’effetto che si ha, immediatamente terminato il processo, è quello della vasocostrizione e vasodilatazione con iperemia. Ed è proprio per questo che si ritiene possa avere delle conseguenze positive nei confronti del metabolismo.

Ma quante sedute di criosauna sono necessarie per avere i primi risultati? Solitamente sono previsti cicli di più sedute, dipende ovviamente anche dal soggetto e dalle sue esigenze.

Il costo per una singola seduta di criosauna può variare dai 50 ai 100 euro.

Criosauna: benefici

Dunque, ora ci si potrebbe lecitamente chiedere: la criosauna funziona? Come dicevamo, è dimostrato che questa terapia abbia effetti innanzitutto antinfiammatori, ma anche antiossidanti, analgesici, antiedematosi e rilassanti per la muscolatura. Dunque, tendenzialmente i benefici sono riscontrabili e non sono di poco conto.

Criosauna fa dimagrire e perdere peso?

La questione criosauna e dimagrimento è invece più dibattuta: per i sostenitori di questo trattamento, quest’ultimo farebbe dimagrire in quanto il ripristino della circolazione del sangue una volta tornati a temperature normali aumenterebbe il metabolismo. Tradotto: consumo extra di calorie.

In sostanza, una volta terminata la seduta, il corpo ritorna alla sua temperatura normale e ciò determina una vasodilatazione. Nelle immediate ore successive, quest’ultima permette un afflusso del sangue dal cuore alle estremità in grado di arricchire i tessuti sia di ossigeno che di substrati energetici, ma anche di eliminare i metabolici tossici (come ad esempio l’acido lattico).

Diversi studiosi hanno però osservato che non è stato dimostrato che il metabolismo basale sia effettivamente più elevato, nei soggetti sottoposti a trattamento e nei giorni successivi alla seduta. Nemmeno sarebbe avvenuto alcun cambiamento dal punto di vista del peso.

Gli effetti della criosauna annoverabili tra i benefici, che abbiamo visto nelle righe precedenti, hanno una particolare importanza soprattutto in determinati ambiti. Ad esempio nella riabilitazione, ma anche per offrire un valido aiuto in caso di problemi remautologici, ortopedici e dermatologici.

Criosauna opinioni

Stando a diverse opinioni sulla criosauna di esperti studiosi, essa porterebbe benefici a tutti quei soggetti con malattie artitrico-reumatiche, artrosi, iperglicemia o diabete, problemi di natura muscolare e tendinea (quindi è ottima anche per un utilizzo in ambito sportivo), psoriasi e dermatite atopica.

Questo trattamento viene consigliato anche in caso di dislipidemie, e alcune ricerche avrebbero stabilito un effetto benefico anche per i soggetti con depressione e disturbi del sonno.

Criosauna: controindicazioni

Venendo alle controindicazioni della criosauna, è meglio che tale trattamento non venga effettuato dai soggetti che manifestano queste condizioni o patologie:

  • Particolare intolleranza al freddo
  • Ipotiroidismo
  • Carenze nutrizionali
  • Alcolismo
  • Problemi cardiocircolatori
  • Claustrofobia
  • Situazione di gravidanza e allattamento

Per quanto riguarda gli effetti collaterali della criosauna, sono stati riscontrati il mal di testa, l’orticaria da freddo, le ustioni e la pannicolite (un’infiammazione del grasso sottocutaneo). Si tratta comunque di situazioni rare nel momento in cui ci si affida a professionisti competenti ed esperti.