Migliori integratori naturali per la memoria

193

Soprattutto in periodi di stress e stanchezza data da vita frenetica, lavoro, studio, ecc. gli integratori per la memoria sono un valido aiuto. Ecco quali integratori naturali scegliere.

Migliori integratori naturali per la memoria
Migliori integratori naturali per la memoria

Al giorno d’oggi, la nostra memoria è costantemente messa sotto stress. Numeri di telefono da ricordare, password, date, orari, siti Web…la quantità di informazioni da tenere a mente è sempre più elevata. Se a ciò aggiungiamo dei ritmi di vita piuttosto frenetici, è facile capire come gli integratori naturali per la memoria siano sempre più utilizzati.

Questi particolari prodotti infatti, fino a qualche anno fa erano per lo più utilizzati nel contesto dello studio. Chi deve affrontare un gran numero di esami in un lasso di tempo, può facilmente giovare di tali integratori per gestire al meglio la capacità di memorizzazione.

In questo articolo prenderemo in esame l’argomento a 360 gradi, cercando di capire quali sono questi prodotti, come influenzano la nostra memoria e se funzionano davvero.

Integratori naturali per la memoria: i meccanismi mnemonici

I processi mnemonici dell’essere umano sono estremamente complessi. Anche se il nostro cervello è una sorta di “computer” molto raffinato, esistono numerosi fattori che possono influire negativamente sulla memoria.

La stanchezza, per esempio, è forse il parametro più influente sotto questo punto di vista. Chi non dorme con orari regolari, o almeno 7 ore a notte infatti, avrà facilmente problemi a memorizzare dati e a ricordare informazioni.

Un altro fattore di cui tenere conto è lo stato psicofisico che, se alterato, influenza negativamente le capacità mnemoniche di un soggetto. Ansia e depressione, per esempio, limitano notevolmente la possibilità di memorizzare dati. Va poi tenuto conto anche di età, di eventuali sostanze assunte e non solo.

Esistono poi una serie di altri fattori che, in maniera leggermente meno incisiva, possono influenzare la nostra capacità di elaborare e conservare nozioni. Per esempio, una dieta poco corretta o il cambio di stagione, possono avere anch’essi un effetto negativo sulla stessa.

Le 3 fasi della memoria

Quello che definiamo generalmente come memoria, è costituito da tre fasi distinte, ovvero:

  • codifica
  • immagazzinamento
  • richiamo

Quando si parla di codifica, si fa riferimento alla capacità di elaborare e comprendere le informazioni ricevute. Con l’immagazzinamento invece, si allude alla capacità di creare delle registrazioni mentali di quanto precedentemente accumulato. Infine, la fase di richiamo, permette il recupero di quanto appreso.

Questo processo, come già detto, può essere intaccato sia da fattori puramente fisici, sia da altri psicologici. Ma come possono aiutarci degli integratori in questo senso?

Il lavoro degli integratori naturali per la memoria

Gli integratori che lavorano per favorire i processi mnemonici, vanno a influire sui due suddetti aspetti. Di fatto, nella maggior parte dei casi, si tratta di prodotti che agiscono contribuendo a supportare l’organismo quando questo è sottoposto a particolari stress psico-fisici.

Altri integratori naturali invece, hanno un’azione più incisiva a livello cerebrale, influenzando positivamente il lavoro dei neuroni (con annessi vantaggi per quanto concerne concentrazione e memorizzazione).

Prima di proseguire però, va detto che i migliori integratori naturali per la memoria sono dei mix, capaci di raccogliere il meglio da ogni singolo alimento. Prodotti come Memory+, per esempio, riuniscono più sostanze nutrienti per poter sfruttare al meglio le potenzialità di ognuno di essi (Qui il link al sito ufficiale di Memory+).

Di seguito analizziamo quali sono le principali sostanze che permettono di ottenere risultati in tal senso.

Migliori integratori naturali per la memoria

Ginkgo Biloba

Il Ginkgo Biloba (qui un ottimo integratore a base di ginkgo) è probabilmente del vegetale più famoso di questa lista. Si tratta di un albero ad alto fusto che cresce nell’Asia centrale.

La sua fama è dovuta al fatto che possiede proprietà in grado di risultare efficaci in vari contesti. I suoi estratti infatti possono vantare effetti antiossidanti, depurativi e persino afrodisiaci.

La capacità di stimolare la circolazione sanguigna, permette una migliore ossigenazione del sangue anche a livello cerebrale.

Oltre a ciò, il Ginkgo Biloba (qui l’integratore) è considerato anche un parasimpaticomimetico. Questo termine va a favorire in maniera sostanziale gli impulsi del sistema nervoso.

Ginseng

A questa lista non può ovviamente mancare il celebre ginseng coreano (qui l’integratore) .

Gli estratti di questa pianta offrono una serie di sostanze molto utili al nostro corpo come sodio, potassio, magnesio, fosforo, ferro e zinco. Nello specifico però, va sottolineato come il ginseng offre un’azione tonica e adattogena. Questo secondo termine significa che esso aiuta il fisico ad adattarsi a fattori potenzialmente stressanti esterni allo stesso con una certa efficacia.

Di fatto, il ginseng (qui un ottimo integratore a base di ginseng) può avere un’influenza positiva sul sistema nervoso, soprattutto per quanto concerne memoria e concentrazione.

Eleuterococco

L’eleuterococco (qui l’integratore) è un arbusto costituito da rami spinosi, stretto parente del Ginseng. La parte utilizzata maggiormente di tale pianta è il rizoma, una componente del fusto ingrossata e solitamente posizionata sotto terra.

Si tratta di un tonico particolarmente efficace, ideale per periodi di forte stress. Esso infatti, va a rafforzare in maniera piuttosto intensa il lavoro cerebrale, pur senza sovraccaricarlo con sostanze che presentano controindicazioni (come la caffeina).

VAi all’ integratore a base di eleuterococco >>

Guaranà

Il guaranà (qui l’integratore) ha goduto di una certa fama per qualche anno, grazie a bevande che presentavano una percentuale di questa sostanza al suo interno. Si tratta di una particolare liana rampicante tropicale, che contiene una quantità discreta di caffeina.

Di fatto, il guaranà viene considerato come un tonico e uno stimolante piuttosto efficace, capace di influire positivamente sulle capacità cognitive di chi lo assume. Ovviamente, presentando una discreta concentrazione di caffeina, va fatta grande attenzione per quanto riguarda i soggetti particolarmente nervosi o che soffrono di insonnia.

VAi all’ integratore a base di guaranà >>

Tè verde

Anche il comune tè verde (qui l’integratore naturale a base di tè verde – green tea) viene considerato un ottimo integratore naturale per la memoria, per perdere peso e straordinario antiossidante.

Si tratta di un estratto ottenuto da germogli e foglie della pianta Camelia Sinensis. Rispetto agli altri tipi di tè, le foglie sono lavate e riscaldate per evitarne la fermentazione.

Come nei casi precedenti, parliamo di una percentuale (seppur minima) di caffeina. A ciò si aggiungono altre sostanze utili al nostro scopo, come l’aminoacido L-teanina, che influenza positivamente l’attività delle cellule cerebrali.

Centella

La centella (qui l’integratore) è una pianta asiatica, anch’essa alquanto diffusa tra gli integratori che stiamo esaminando.

Si tratta di un prodotto straordinario sotto numerosi punti di vista, tra cui spiccano enormi vantaggi a livello cerebrale. Essa può aumentare l’attenzione e la concentrazione, nonché l’elaborazione delle informazioni.

Sbalzi di umore, nervosismo e rabbia sono stati mentali che vengono “normalizzati” dalle sostanze offerte dalla centella.

L’integratore a base di centella (qui il prodotto) è molto apprezzato anche per contrastare inestetismi della cellulite.

Bacopa

Quando si parla della bacopa, si fa riferimento a una pianta utilizzata da tempo immemore nella medicina tradizionale indiana (qui il prodotto a base di bacopa).

Tra i vari effetti benefici che essa offre, possiamo annoverare anche il supporto alle funzioni cerebrali. La bacopa è efficace anche in caso di deficit da attenzione, esaurimento nervoso, mal di testa, depressione e ansia.

Noce di Cola

La noce di cola è un particolare frutto, originario della foresta pluviale africana. Esso è in grado di fornire una buona dose di caffeina, abbinata ad altre proprietà utili nel contesto degli integratori naturali per la memoria (Qui l’integratore in goccie da diluire in acqua o succi).

Oltre a fungere da stimolatore, alcune sostanze contenute fanno di questo frutto una cura ideale per chi soffre di emicranie o fastidi simili.

Miglior Integratore per la memoria con principi attivi Naturali

Una soluzione ottimale, per ottenere il massimo da un integratore per la memoria e l’attività cerebrale, è sicuramente scegliere un prodotto che contenga più principi attivi come questo.

Memory+ contiene:

  • Eleuterococco
  • Centella asiatica
  • Noce di Cola
  • Bacopa

Vai al sito ufficiale di Memory+ >>

Gli integratori per la memoria, servono e funzionano davvero?

I prodotti che promettono di aiutare la memoria funzionano realmente? Ovviamente non tutti gli integratori sul mercato propongono reali vantaggi. Risulta altresì impossibile, anche affidandosi ai migliori preparati, ottenere effetti miracolosi. Molto dipende dal soggetto e da come il suo organismo reagisce agli stimoli che le varie sostanze propongono.

Affidandosi a integratori con i giusti ingredienti come Memory+, che ha più principi attivi, e la giusta qualità però, è sicuramente possibile ricevere un supporto valido.

Per chi affronta un periodo particolarmente stressante, sia esso per lo studio, il lavoro o per altri fattori, può sicuramente trovare un aiuto piuttosto consistente in questa tipologia di prodotti.