Mal di gola: cause, rimedi

Quanti di noi, specialmente nel periodo autunnale e invernale con il calo delle temperature, vengono afflitti da uno dei più comuni mali di stagione come il mal di gola? Bene, nel nostro articolo andremo a conoscere da vicino questo problema, osservandolo a 360 gradi compresi quelli che possono essere i migliori rimedi per aiutarci quando ne siamo affetti, compresi i metodi naturali.

Mal di gola: cause, rimedi

Che cos’è il mal di gola

Vi siete mai chiesti che cos’è nello specifico il mal di gola? In realtà chiamata in medicina Faringite, si tratta di quello che in gergo medico viene identificato come processo infettivo-infiammatorio che coinvolge la faringe. Sebbene sia questa la zona interessata dal problema, spesso il mal di gola va a diffondersi anche nelle zone attigue, andando quindi a compromettere la salute di altre parti del corpo quali il naso, laringe e tonsille.

Dopo aver visto cosa sia il mal di gola a livello medico, andiamo a vedere quali sono le principali cause che lo possono determinare.

Lenti a contatto Acuvue

Cause del mal di gola

Le cause che possono essere ragione del manifestarsi del mal di gola sono diverse, ma quelle più comuni sono senza dubbio le infezioni virali.

Altre cause che possono portare al manifestarsi del mal di gola sono le infezioni batteriche, le irritazioni chimiche, le allergie, il reflusso gastroesofageo, un affaticamento dei muscoli della gola, o molto più semplicemente l’aria secca. Non solo questo, ci possono essere anche cause più rare, come ad esempio tumori nell’area del collo, ascessi e gonfiori dell’epiglottide.

Per comprendere quale sia la ragione specifica legata al manifestarsi del proprio mal di gola, specialmente quando questo risulta essere insistente e difficile da mandar via, sarà necessario procedere con degli esami approfonditi (Fonte).

Covid-19 e mal di gola

Alle problematiche che si sono viste in precedenza, oggi esiste un motivo in più che può essere legato alla presenza del mal di gola. Infatti, si tratta di uno dei principali sintomi della presenza del Covid-19. Quello che possiamo dire in merito a questo aspetto, è che nel caso in cui siamo affetti da Covid-19 non è l’unico sintomo, per cui è abbastanza ovvio che quando si manifesta il mal di gola insieme ad altri sintomi di tipo influenzale, possa essere dovuto al Coronavirus escludendo altre cause.

Sintomi del mal di gola e complicanze

Quando si è affetti dal mal di gola i sintomi non sono mai gli stessi, ma sono legati specificatamente alla causa scatenante. I principali che si possono riconoscere, e che sono di fatto anche i più frequenti, sono la febbre, la tosse e gli starnuti, naso che cola, brividi, dolori vari, mal di testa, vomito e infine, anche nausea.

In alcuni casi, in presenza di mal di gola, possono anche ingrossarsi le tonsille, come anche diventare rosse e ricoprirsi di placche.

Diagnosi del mal di gola

La diagnosi che viene fatta non serve ovviamente per capire se si ha il mal di gola, in quanto questo lo si avverte per conto nostro, ma per capire quale sia la causa che si trova alla radice del problema, ovvero quale sia la motivazione che lo ha scatenato.

Per fare una diagnosi ben precisa, prima ancora di procedere con esami di laboratorio specifiche, ci si basa su quella che è la sintomatologia identificata dal paziente. In questo modo i medici vanno essenzialmente a riconoscerne l’origine, ovvero se si tratta di un mal di gola dovuto a ragione batterica o virale.

I 5 elementi più utili da valutare per una corretta diagnosi sono:

  • Presenza nel paziente di ghiandole sottomandibolari allargate.
  • Essudato alla gola.
  • Presenza di febbre nel paziente.
  • Assenza di tosse.
  • Naso che cola.

Grazie a questo sistema, ovvero utilizzando al meglio i 5 punti visti in precedenza, il mal di gola negli adulti può essere sinonimo della possibile presenza di GABHS, che solo in questo modo sarà possibile identificare. In pratica, più sintomi tra questi 5 sono presenti nel paziente, più è alta la probabilità che in esso sia in circolo un’infezione da streptococco.

Uno dei test più semplici e precisi per riconoscere la natura di un mal di gola è il tampone faringeo contenente l’antigene antistreptolisinico, che può essere acquistato anche in via autonoma in farmacia (Fonte).

Rimedi e terapie per il mal di gola

Quali sono i rimedi e le terapie che si possono seguire per la cura del mal di gola? Entriamo nel dettaglio per saperne di più. Partiamo dal presupposto che il mal di gola, specialmente se non legato a cause più serie, dura da 5 a 7 giorni, durante i quali basterà andare a consumare bevande calde (ma non eccessivamente bollenti), fare gargarismi con acqua ossigenata, e infine, assumere Paracetamolo (più conosciuto come tachipirina), nel caso esclusivo se comparisse la febbre (Fonte).

Quando invece l’infiammazione risultasse più grave, sarà necessario andare ad assumere medicinali antivirali o antibatterici. Chiaramente prima di fare qualsiasi tipo di trattamento è necessario rivolgersi al proprio medico, specialmente se il soggetto interessato è un bambino.

Quando risulta necessario rivolgersi al medico? In primis, quando dopo 4 giorni dalla comparsa del mal di gola questo non accenna a diminuire, ancora di più nel caso questo dovesse addirittura peggiorare.

Un secondo caso in cui è necessario parlare con lo specialista è quando insieme al mal di gola si riscontrasse una grave difficoltà di deglutizione o fatica nel respirare. In ultimo, quando al mal di gola si accompagnano eruzioni cutanee, in questo caso potremmo essere di fronte ad un mal di gola non come problema principale, ma come sintomo di una malattia esantematica.

Farmaci contro il mal di gola

I rimedi per il mal di gola non naturali, ovvero che sono rappresentati dall’assunzione di farmaci che agiscono sulle cause del dolore, servono a ridurre la sensazione di fastidio accelerando la guarigione, ecco quali sono i più prescritti:

  • Antibiotici: quando siamo di fronte ad un mal di gola che non accenna né a scomparire, ne tantomeno a diminuire dopo 4 giorni dalla sua comparsa.
  • Cortisonici: spesso prescritti in caso di tonsilliti o faringiti molto gravi. Nei bambini vengono spesso somministrati in forma di aerosol nel caso di laringospasmo.
  • Farmaci per il trattamento del bruciore gastrico: quando al mal di gola si accompagna un reflusso gastroesofageo.
  • Antinfiammatori: in caso di mal di gola di minore entità, o in caso di febbre attraverso l’assunzione di antipiretici come il paracetamolo.

Rimedi naturali per il mal di gola

I rimedi naturali per il mal di gola che sono molto utilizzati sono principalmente 7, ecco quali sono:

  • Gargarismi: fare gargarismi con soluzioni ben precisi, quali ad esempio acqua e limone, acqua e aceto, o con erbe balsamiche, attraverso misture che si possono trovare facilmente all’interno dell’erboresterie.
  • Liquirizia fresca: basterà masticare una radice di liquirizia nei momenti di massimo bisogno, ovvero quando il mal di gola risulta essere molto evidente.
  • Infuso di chiodi di garofano: gli infusi sono una delle principali forme di cura naturale, per il mal di gola la principale è quella composta da chiodi di garofano.
  • Curcuma e miele: la curcuma e miele sono due prodotti che permettono di godere al massimo dei benefici contro il mal di gola, e si possono assumere in varie forme. La migliore è però sciogliere mezzo cucchiaino di curcuma in polvere in due cucchiai di miele, per poi andare ad assumerne un cucchiaino alla amttina, e mezzo cucchiani più volte durante la giornata.
  • Miele di eucalipto: basterà aggiungere questo prodotto a sostanze che si assumono tutti i giorni come il tè, le tisane, e il caffé, sia normale che d’orzo.
  • Miele di Manuka: un miele proveniente dalla Nuova Zelanda e certificato con proprietà antibatteriche.
  • Propoli: si tratta di uno dei rimedi naturali più utilizzati, e si trova principalmente in forma di sciroppio o spray,  per un’azione più specificatamente localizzata a livello della gola.
  • Sciroppo di pino mugo o sciroppo di abete rosso.

Come prevenire il mal di gola

Il mal di gola è una di quelle manifestazioni, quando essa non è legata a patologie più serie, che può essere limitata e tenuta sotto controllo attraverso la semplice prevenzione. Come prevenire dunque il mal di gola? Ci sono ovviamente delle cose da sapere per prevenire un problema spesso invasivo come il mal di gola, ecco quali:

  • Evitare di fumare: il fumo è sicuramente una delle cose che porta ad irritare la gola.
  • Evitare gli agenti irritanti: una delle cose che si devono evitare per non andare incontro al mal di gola è quella di evitare di entrare in contatto con elementi presenti nell’aria, ovvero inquinamento, fumi e polveri.
  • Evitare di assumere alimenti e bevande che siano troppo fredde o troppo calde.
  • Proteggere la gola quando si esce fuori nelle giornate molto fredde, o se si deve stare troppo a lungo in zone dove siano presenti correnti d’aria.
  • E’ bene mantenere il più possibile idratata la gola.
  • Stare lontani dagli ambienti che siano caratterizzati da un’aria secca o eccessivamente umida.
  • Negli ambienti in cui si deve sostare per lungo tempo, è essenziale avvalersi di umidificatori, i quali permettono di mantenere stabile il livello di umidità nella stanza.
  • E’ necessario osservare sempre e nel modo più corretto le regole base dell’igiene.

Leave a Reply