Migliori probiotici e prebiotici

Quando si parla di salute ci sono una serie di elementi che non possono mancare per il proprio organismo affinché si possa stare bene, e tra questi ci sono i probiotici e i prebiotici.

Migliori probiotici e prebiotici

Si tratta di elementi ben precisi che non tutti a primo impatto conoscono, e per questo, nel nostro articolo andremo a conoscere innanzitutto cosa sono, e quali sono i migliori prodotti che si possono utilizzare per integrarli se il corpo ne avesse necessità.

Cosa sono i probiotici

Cominciamo il nostro viaggio all’interno di questi due elementi dai probiotici, i quali sono nello specifico microrganismi viventi e attivi, e la loro assunzione è utilissima perché hanno la caratteristica di aiutare i cosiddetti “batteri buoni” che si trovano all’interno del nostro intestino, in particolare la loro funzione è di aiutarli a crescere.

Mi Piace Così

Tra questi microrganismi ci sono anche lieviti, lattobacilli, e una tipologia che sicuramente a tutti è più nota grazie ad una pubblicità molto famosa, ovvero i bifidobatteri.

Dal momento che, come abbiamo detto all’inizio si tratta di batteri vivi, è abbastanza ovvio che essi debbano essere conservati in frigorifero, qualsiasi sia la forma nella quale vengano assunti (prodotti alimentari, pastiglie o supposte).

Esempi di alimenti che contengono probiotici:

  • kefir;
  • yogurt;
  • latte fermentato;
  • formaggi stagionati;
  • miso;
  • cetriolini;
  • cioccolato fondente.

Cosa sono i prebiotici

Eccoci ora ad analizzare cosa sono i prebiotici. In questo caso, siamo di fronte a sostanze fermentabili non digeribili, le quali generalmente le si ritrovano all’interno delle parti fibrose di diversi alimenti come ad esempio:

  • cipolle;
  • aglio;
  • fagioli di soia;
  • asparagi;
  • carciofi
  • banane;
  • porro;
  • pane.

Diversamente da quanto visto in merito ai probiotici, i prebiotici non sono microrganismi. Essi sono in realtà delle sostanze che si assumono per andare ad aiutare i batteri e i microrganismi benefici, e lo fanno andando di fatto a promuovere la loro crescita e il loro sviluppo. Non solo, aiutano anche a svolgere una funzione ulteriore, quella di protezione della barriera intestinale dall’attacco di batteri nocivi.

Migliori probiotici e prebiotici 2021

Dopo aver visto cosa sono i probiotici e i prebiotici, per essere di aiuto nella loro assunzione è necessario conoscere quali sono oggi quelli migliori. Andiamo a vedere nel dettaglio entrambe le realtà.

Migliori probiotici: Top 14

Ecco di seguito i 14 migliori probiotici sui quali dirigersi

Probiotico LAB ONE N°1

Probiotico LAB ONE N°1

Probiotico LAB ONE N°1

Siamo davanti ad una delle migliori soluzioni nel campo dei probiotici, in quanto le capsule Probiotico LAB ONE N°1 contengono ben 30 miliardi di colture batteriche vive, non solo, anche appartenenti a 10 ceppi protetti provenienti da una tecnologia brevettata di microincapsulazione.

La caratteristica di questo probiotico è che al suo interno contiene anche un prebiotico, il quale è stato inserirto per andare ad aumentare l’attività dei batteri probiotici. Così facendo si va a facilitare quella moltiplicazione necessaria all’interno del tratto gastrointestinale. In questo modo si vanno ad eliminare in maniera decisa batteri e funghi (che come sappiamo sono patogeni) dal tratto digestivo.

La confezione è stata studiata e realizzata in modo che fornisca massima protezione al contenuto da qualsiasi fattore esterno.

Fairvital Pro Immun

Ottimo prodotto amico dell’intestino, basti pensare che due capsule di Fairvital Pro Immun contengono 5 miliardi di batteri intestinali benigni. Oltre ad un normale e corretto movimento intestinale, questo probiotico ha la caratteristica specifica di andare a facilitare la digestione.

Questo probiotico contiene solo lattobacilli microincapsulati, i quali cominciano a essere attivi solo nel momento in cui raggiungono l’intestino.

Nupure Probaflor

Questo probiotico contiene un numero molto alto di colture vive all’interno di ogni capsula, per essere precisi 20 miliardi. Grazie anche alla fibra alimentare inulina, le capsule di Nupure Probaflor sono molto resistenti ai succhi gatstrici, in modo che se ne preservino gli ingredienti altamente preziosi.

Tra le caratteristiche molto interessanti vi è il fatto che sono senza glutine, quindi adatte ai celiaci, con prodotti esclusivamente naturali che ne permettono l’uso anche a chi è vegetariano. Infine, sono facilmente digeribili, quindi adatte anche a chi ha problemi di digestione.

Probiolax Culture Compless

Ai tratta di un probiotico con una formula molto particolare, che viene detta formula a base nordica è che è caratterizzata dalla presenza nello stesso momento di ben 20 ceppi batterici accuratamente selezionati.

Tra i vari che sono presenti ricordiamo quelli più conosciuti, ovvero il Lactobacillus Acidophilus e la Bifidobacteria, oltre anche alla presenza in ogni capsula di zinco e inulina. infine, ogni capsula di Probiolax Culture Compless contiene oltre 25 miliardi di CFU.

Complete Biotics

Si tratta di un probiotico molto interessante, in quanto frutto di particolari studi e ricerche, che hanno permesso di realizzare un prodotto nelle quali capsule sono contenuti oltre 20 miliardi di batteri buoni, e il tutto all’interno di 20 super ceppi, che detto in parole semplici significa 3 volte di più rispetto alle quantità che presentano altri probiotici presenti in commercio.

Migliori prebiotici: Top 14

Dopo aver visto quali sono i 14 migliori probiotici al momento sul mercato, osserviamo adesso quali sono i 14 migliori prebiotici:

Multibiotics di NutriZing

Prebiotico caratterizzato dalla presenza di ceppi batterici molto differenti, che ha il vantaggio per chi lo assume di essere realizzato senza additivi chimici pericolosi, salvaguardando quindi la salute. Non solo, essendo al cento per cento naturale, e quindi privo di sostanze di origine animale, può essere assunto anche da coloro che seguono una filosofia vegetariana e vegana.

N2 Natural Nutrition

Trattasi di capsule che sono realizzate con film protettivo molto sottile, il quale ha la proprietà di sciogliersi molto velocemente al contatto con la saliva.

Il suo punto di forza è senza dubbio quello relativo alla concentrazione dei fermenti lattici attivi, formula pensata per far si che questi integratori di prebiotici abbiano efficacia in tempi brevi.

Aavalabs

La caratteristica distintiva di questo integratore la si ritrova nelle capsule, più precisamente al fatto che al loro interno sono stati concentrati ben 30 miliardi di UFC. Tale numero permette di fare una considerazione importante, ovvero che chi lo assume potrà godere immediatamente dei benefici, ancora meglio se lo si prende per problemi legati al colon irritabile, stitichezza, intestino pigro e problematiche simili.

Vegavero Pro-Bio Plus

Rispetto ad altri prodotti visti in precedenza non ha niente di più in quanto agli ingredienti, ma il suo punto forte è senza dubbio il contenuto del barattolo dal punto di vista della quantità.

Infatti, all’interno della confezione vi sono 90 capsule, che è un numero non fatto a caso, ma il quantitativo necessario a concludere un ciclo di trattamento (circa tre mesi). Oltre a questo, è necessario segnalare che si tratta di un prodotto 100 percento biologico, aspetto che pone il prodotto anche all’interno dell’eco-sostenibilità.

Nutri & Co

Concludiamo con un integratore di prebiotici che ha una caratteristica interessante, ovvero il fatto che al loro interno le capsule contengono anche altri due elementi importanti, i quali permettono di ottenere un risultato finale migliore rispetto all’utilizzo di prodotti esclusivamente a base di prebiotici. Questi due elementi aggiunti sono i probiotici e flavonoidi.

Leggi anche la nostra pagina specifica sulla differenza tra probiotici e prebiotici o l’approfondimento su cosa mangiare per andare in bagno.