Vene Varicose

Quello delle vene varicose è un problema particolarmente fastidioso ed antiestetico. Colpisce soprattutto le donne e non è un caso che tante cercano di affidarsi alle migliori creme per vene varicose come questa per cercare di risolvere questo inestetismo.

Vene Varicose

Vene varicose, cosa sono e perché si formano?

Le vene sono i vasi sanguigni che portano il sangue dai tessuti del corpo al cuore.

Il cuore pompa il sangue verso i polmoni così da farlo arricchire di ossigeno. Il sangue scorre poi attraverso dei piccoli vasi sanguigni chiamati capillari, e qui l’ossigeno viene rilasciato nei tessuti del corpo.

Lenti a contatto Acuvue

A questo punto, il sangue (svuotato di ossigeno) ritorna verso il cuore attraversando le vene per essere pompato ancora una volta verso i polmoni, raccogliere altro ossigeno e ricominciare il suo giro.

Le vene hanno delle valvole unidirezionali che aiutano a far sì che il sangue scorra sempre in direzione del cuore. Se le valvole sono indebolite o danneggiate, il sangue può risalire e formare una “pozza” nelle vene. Questo ne provoca il gonfiore e può portare alle vene varicose.

Le vene varicose sono dunque dei vasi sanguigni anormali e dilatati a causati da un indebolimento della parete. Possono apparire come grappoli di vene blu o viola e a volte sono circondati da sottili capillari rossi, noti come vene a tela di ragno (un gruppo di piccoli vasi sanguigni situati vicino alla superficie della pelle).

Le vene varicose e le vene a tela di ragno possono apparire ovunque sul corpo, ma appaiono più spesso nelle gambe e nella zona pelvica.

La maggior parte delle vene varicose si sviluppa in genere vicino alla superficie della pelle, mentre quelle che si formano più in basso non si vedono a occhio nudo, ma possono causare un gonfiore e un ispessimento della pelle sopra di esse.

Vene varicose sintomi

I sintomi delle vene varicose compaiono in genere prima dei 40 anni e sono (fonte):

  • grappoli contorti di vene gonfie blu e viola;
  • gonfiore alle gambe, alle caviglie e ai piedi
  • crampi muscolari, ad esempio al polpaccio
  • sensazione di pesantezza alle gambe
  • dolore dietro il ginocchio
  • prurito intorno alla vena
  • decolorazione della pelle
  • ulcere cutanee

Chi rischia di più le vene varicose?

Quasi il 50% delle donne tra i 40 e i 50 anni ha qualche forma di vene varicose. Le donne le hanno quattro volte più degli uomini, e diventano più comuni con l’età.

Nonostante questo, anche donne e uomini di 20, 25 o 30 anni possono avere le vene varicose.

Gli uomini possono avere le vene varicose nei testicoli, condizione nota come varicocele.

Causa delle vene varicose

Le vene varicose si verificano quando le vene sane si gonfiano e causano un ristagno di sangue.

La causa esatta delle vene varicose è sconosciuta, anche se la storia familiare, una gravidanza, l’obesità, la mancanza di movimento e i cambiamenti ormonali sono fattori che contribuiscono a questa problematica.

Stare in piedi per lunghi periodi di tempo e indossare biancheria intima e vestiti aderenti può provocare le vene varicose e le vene a tela di ragno.

Come vengono diagnosticate le vene varicose?

Durante un esame fisico, il medico controllerà le gambe mentre sei in piedi.

Ti potrebbe anche venire chiesto di fare una scansione Doppler, cioè un test ad ultrasuoni per controllare il flusso di sangue nelle vene vicino alla superficie della pelle e nelle vene profonde.

Le vene varicose sono pericolose?

Le vene varicose e le vene a tela di ragno non sempre richiedono un trattamento medico.

Se le vene varicose ti rendono doloroso camminare o stare in piedi, dovresti chiedere consiglio al tuo medico.

Dovresti chiamare il medico anche se dovessi avere delle ulcere in corrispondenza delle vene varicose, o se piedi e caviglie si gonfiano.

In alcuni casi, le vene varicose possono essere dannose per la salute perché possono essere associate allo sviluppo di:

  • ulcere da stasi venosa (appaiono quando le vene non forniscono un drenaggio sufficiente dei liquidi dalla pelle. Di conseguenza, la pelle non riceve abbastanza ossigeno e può formarsi un’ulcera);
  • flebite, un’infiammazione della vena;
  • trombosi, è causata dai coaguli di sangue che si formano nelle vene dilatate.

Vene varicose: rimedi e come eliminarle

Per eliminare le vene varicose bisognerebbe fare esercizio regolarmente (anche una passeggiata va bene) e stare in piedi solo se necessario.

Inoltre, bisognerebbe sollevare le gambe quando si è seduti o si dorme, così da evitare che le vene varicose e le vene a tela di ragno peggiorino.

Si possono indossare delle speciali calze elastiche come queste o dei leggings di supporto come questi durante le attività quotidiane per avere più supporto ed alleviare i dolori alle gambe. Quando devi stare in piedi per lunghi periodi di tempo, fai delle pause per sederti un po’.

A seconda delle dimensioni e della posizione, le vene varicose e le vene a tela di ragno possono essere trattate con la chirurgia, con le iniezioni (scleroterapia) o con la chirurgia laser.

Scleroterapia

La scleroterapia è un’opzione di trattamento non chirurgico che comporta l’iniezione di una soluzione chimica nelle vene per farle collassare.

Laser per vene varicose

La terapia laser è più efficace per i piccoli vasi sanguigni sul viso e sulle gambe, dato che li riscalda e li fa scomparire.

Le vene varicose più gravi possono richiedere una procedura chirurgica in cui le vene dilatate vengono rimosse o legate attraverso una piccola incisione nella pelle. L’intervento viene eseguito in ospedale da un chirurgo vascolare.

Rimedi naturali vene varicose

Come già accennato in precedenza ci sono rimedi naturali contro le vene varicose, tra i più comuni ed utili, sicuramente:

Non bisogna sottovalutare la stanchezza dei piedi, infatti in caso di piedi gonfi, conviene utilizzare scarpe comode e una buona crema piedi stanchi, in commercio se ne trovano ottimi prodotti come questo.

Ci sono tuttavia anche dei rimedi naturali molto semplici, dei piccoli accorgimenti per la quotidianità, come degli impacchi di ghiaccio (meglio il freddo che il caldo, ormai è risaputo), o semplicemente il tenere le gambe sollevate, così da alleviare la problematica.

Anche le creme o pomate per vene varicose come questa possono aiutare a diminuire i sintomi ed il fastidio.

Bisogna sempre chiedere consiglio al proprio medico per capire quale soluzione è la più adatta alla propria condizione e alla propria persona.

Come prevenire le vene varicose

Come sempre, la prevenzione è la migliore alleata del nostro benessere.

Nel caso delle vene varicose:

  • evita di indossare calze di nylon, reggicalze e altri indumenti troppo aderenti;
  • evita di incrociare le gambe mentre sei seduta;
  • evita di stare seduta o in piedi, in una stessa posizione, per lunghi periodi di tempo;
  • esercitarsi regolarmente per aumentare la circolazione;
  • perdi peso se sei in sovrappeso
  • sdraiati e solleva le gambe almeno due volte al giorno per 30 minuti ogni volta.