Tigna

155

Come riconoscere la Tigna? Ecco le cause, i sintomi, i rimedi e le giuste cure per poterla eliminare subito.

Tigna: cause, sintomi, rimedi e curare giuste da fare subito
Tigna: cause, sintomi, rimedi e curare giuste da fare subito

La tigna è una micosi che non è particolarmente pericolosa e che va a colpire l’uomo sulla pelle.

Una volta contratta tale malattia si creano squame rossastre che si riconoscono subito, in quanto hanno un aspetto molto caratteristico. Entriamo nel dettaglio di questa malattia per saperne di più.

Cause

Il primo punto su cui ci andiamo a soffermare per analizzare la tigna è quali siano le cause per le quali questa si può manifestare. Eccole nel dettaglio:

La causa prinicpale di manifestazione di questo male è la presenza di un gruppo di funghi dermatofiti, i quali si nutrono della cheratina che si trova sulla pelle. Se non curata nella maniera corretta questi funghi alimentandosi si riproducono, e lo fanno con molta facilità. In questo caso si andrà ad espandere anche l’infezione. (Fonte)

Un aspetto molto serio di questa malattia che è molto comune soprattutto tra i bambini, è il fatto di essere molto contagiosa, infatti, si contrae con molta facilità.

Ecco le condizioni che possono favorire l’insorgere della malattia:

  • Oggetti: se entrano in contatto con questi funghi, anche gli oggetti possono trasmettere la malattia a chi li tocca.
  • Indumenti: anche gli indumenti se aggrediti da questi funghi possono contaminare la pelle delle altre persone che vi entrano in contatto.
  • Asciugamani: utilzzare o toccare un asciugamano infetto porta all’insorgere della malattia in tempi molto rapidi, visto che anche l’umidità è un fattore che aumenta la contagiosità della tigna.

Questo tipo di infezione spesso viene veicolata anche da un animale, in particolare sono i gatti ad ammalarsi più frequentemente di tigna, la quale può essere anche trasmessa tra animale e animale.

Sintomi

Come fare per riconoscere la presenza della tigna? Per essere sicuri di esere di fronte a questo tipo di micosi, è necessario osservare determinati sintomi. Ecco quali sono:

Chiazze tonde sulla cute

Quando compaiono sulla pelle delle chiazze tonde, è necessario osservare se hanno un margine rossastro in rilievo e un centro invece di colore più chiaro. Questo è uno dei sintomi che ci informa di essere di fronte ad un caso di tigna.

Cute squamosa che prude

La pelle che si arrossa nel caso di tigna diventa squamosa, e caratterizzata da molto prurito. In questo caso è bene consultare quanto prima un medico.

Cute molto arrossata che presenta lesioni

Una manifestazione di tigna presenta delle specifiche, ovvero non un semplice arrossamento ma anche lesioni cutanee insieme all’infiammazione.

Cute rilevata e con vesciche

Questo tipo di manifestazione non solo è un caso evidente di tigna, ma è anche il tipo considerato di livello più grave.

Qualora di riconoscano situazioni di questo tipo, è necessario rivolgersi quanto prima la medico per iniziare subito il trattamento.

Zone più colpite

Andiamo a vedere quali sono le zone più colpite dalla tigna, e quali sono gli effetti sulle stesse:

Tigna dei capelli

Si tratta di una micosi che è molto contagiosa ma che si manifesta soprattutto nei bambini in età pediatrica.

Si presenta con l‘infiammazione di aree più o meno estese del cuoio capelluto, e presenta una desquamazione cutanea e perdita dei capelli nella parte interessata come accade per l’alopecia. Un ottimo prodotto contro la tigna dei capelli è lo shampoo antifungino e atibatterici come questo gel doccia.

Tigna inguinale

La tigna all’inguine è un’infezione che come si può immaginare interessa le zone inguinali.

La causa di questo problema è legata a funghi antropofili, ed è un problema molto più frequente negli uomini.

Tigna del piede

E’ una patologia contagiosa che viene causata da un fungo della famiglia dei dermatofiti.

Si tratta di una micosi che colpisce prevalentemente la pelle glabra, ovvero le zone che sono prive di peli.

Come si cura la Tigna?

Quale tipo di cura si deve fare per curare la tigna? Osserviamo da vicino quale sia il trattamento da seguire per curarsi da questa infezione. La scelta della cura da seguire varia a seconda della gravità del problema. Ottimi alleati antifunginei sono i prodotti al Tea Tree Oil come questo gel doccia.

Nei casi meno gravi, ovvero quelli in cui la tigna compare in modo leggero, il trattamento da seguire è quello a base di pomate antifungine.

Nel caso invece si venga colpiti da una tgna di intensità più grave, sarà necessario ricorrere all’assunzione di veri e propri farmaci. Chiaramente in questo caso è necessaria una prescrizione medica, per cui si consiglia una visita dermatologica specifica. Tale esame prevede anche il prelievo del sangue e le analisi del campione.

Conclusioni

Per concludere, osserviamo che la tigna non solo è una malattia molto contagiosa, ma anche molto fastidiosa per tutta quella serie di ragioni che abbiamo visto in precedenza.

In caso di comparsa di sintomi che possano essere ricollegati a questo tipo di infezione, anche se non si è certi, è bene consultare subito il medico. Lui saprà dirci con certezza se si tratta di tigna o meno. Inoltre, saprà indicarci anche il livello di gravità e quale sia la strada migliore da seguire per curarla.

Articolo PrecedenteLa dieta sirt o dieta del gene magro: funziona davvero?
Prossimo ArticoloFibromialgia: cos’è, come si cura, sintomi. Si guarisce?
niklaos2005@gmail.com'
Nicola
Sono un autore multitasking, ossia che ama scrivere a prescindere dal tema che deve affrontare. Da qualche tempo però, avvicinandomi al tema della salute per alcuni blog, questo argomento mi ha conquistato. Il motivo? Un po' perché di natura sono curioso, e scoprire cose nuove grazie alla medicina che avanza mi affascina molto. La cosa però più preponderante, è il fatto che scrivere sul tema salute mi fa sentire parte di quella catena che aiuta le persone a prendere coscienza del proprio corpo, mostrando quali sono le cose da fare e da conoscere per combattere qualsiasi malattia e problematiche varie.