Pancia Piatta

290

Oggi, soprattutto per colpa di abitudini sbagliate e cibi poco sani, si hanno sempre più problemi di accumulo di grasso e gonfiore addominale. Ecco una serie di consigli utili e trucchi da seguire per ottenere la pancia piatta in poco tempo.

Come avere la pancia piatta in poco tempo? Trucchi e consigli
Come avere la pancia piatta in poco tempo? Trucchi e consigli

Con l’arrivo della stagione estiva è sempre più vicina la temibile prova costume: se la prima preoccupazione degli uomini è quella di mostrare gli addominali scolpiti, le donne sono sempre più preoccupate su come fare per avere la pancia piatta.

In questo particolare periodo dell’anno aumentano a dismisura le ricerche su “come avere la pancia piatta in poco tempo“, così come si cercano sempre più consigli e “trucchi” per riuscire ad ottenere un addome a prova di sguardo.

La zona del ventre è la zona più critica per la maggior parte delle donne e degli uomini: è una delle prime aree ad essere interessata nel caso di disturbi di vario genere o di abitudini sbagliate, oltre ad essere una delle regioni maggiormente coinvolte nell’accumulo di grasso nel caso di eccesso di peso.

Come avere la pancia piatta in poco tempo? Trucchi e consigli

Quali sono quindi i trucchetti per ottenere in poco tempo una pancia piatta? È possibile raggiungere questo risultato con un programma di una settimana? Esistono dei rimedi naturali che non comportino uno spreco di tempo e soldi? La risposta è sì.

fattori che contribuiscono a ottenere velocemente la pancia piatta sono molteplici e giocano tutti un ruolo fondamentale per il raggiungimento dell’obiettivo:

  • Esercizio fisico
  • Alimentazione
  • Acqua e tisane
  • Massaggi
  • Prodotti naturali

Vediamo come questi elementi possono aiutarci ad ottenere il risultato tanto agognato.

Esercizi per avere la pancia piatta

Il tipo di sport più idoneo per avere una pancia piatta è quello aerobico. Gli sport aerobici, cioè basati sul consumo di ossigeno, consentono di bruciare più calorie. È possibile effettuare discipline come il nuoto, corsa, cyclette o semplicemente esercizi di aerobica a corpo libero che prevedono corsa sul posto, saltelli, piegamenti, flessioni.

Per esercizi più mirati, sicuramente i crunch sono tra gli esercizi più idonei per la pancia piatta. I movimenti infatti consentono di tonificare la zona del ventre e rassodare gli addominali.

Infine, sono stati studiati dei programmi di allenamento completi definiti HIIT, High Intensity Interval Training, che coinvolgono tutto il corpo e sono costituite da sessioni più intense alternate a fasi più leggere di aerobica.

Prima di iniziare qualsiasi tipo di allenamento, ricordarsi sempre di praticare un breve riscaldamento di qualche minuto. In questo tipo di allenamento ciò che conta è la costanza: praticare mezz’ora tutti i giorni o un’ora per 3-4 volte a settimana è il segreto per ottenere velocemente risultati.

Dieta equilibrata e cibi adatti

La regola d’oro per avere la pancia piatta è seguire un’alimentazione equilibrata e bilanciata. È importante assumere regolarmente e nelle giuste quantità porzioni di carne bianca, pesce, frutta e verdura.

Limitare invece il più possibile il consumo di frittura per prediligere altri tipi di cottura (al vapore, al forno, a bagnomaria); scegliere spezie per condire i piatti in sostituzione al sale; evitare cibi pronti e/o da fast-food e limitare al minimo il consumo di bevande dolci e gassate.

Cibi adatti

Sono diversi i cibi adatti che aiutano a combattere nello specifico gli inestetismi legati al gonfiore addominale agendo in diversi modi:

  • Semi e cereali: si tratta di cibi con un alto contenuto di fibre, da sempre un prezioso alleato contro la stitichezza. Esse favoriscono la digestione e il transito intestinale, risolvendo problemi di stipsi e gonfiore addominale.
  • Mele: sono frutti ricchi di fibre e poco calorici, quindi molto utili per combattere la stitichezza e il gonfiore. Infatti, le mele contengono una sostanza chiamata pectina che agisce sulla regolazione della fermentazione intestinale e allontana dal nostro corpo scorie e tossine.
  • Finocchi: anch’essi hanno la stessa funzione dei precedenti, essendo ricchi di fibre. In particolare contengono principi attivi in grado di inibire la fermentazione batterica responsabile della formazione di gas e quindi di gonfiore.
  • Asparagi: verdure depurative che contengono l’asparagina, un amminoacido con effetti diuretici utile per depurare l’organismo. Essi contengono inoltre inulina, un ottimo nutrimento per la flora batterica, aiutando la digestione e lavorando come vero e proprio antiinfiammatorio naturale.
  • Pompelmo e limoni: oltre ad avere un alto contenuto di acqua e vitamine, essi contengono enzimi fondamentali per il metabolismo delle proteine, riducendo il gonfiore addominale.

Alimenti da evitare

I cibi da evitare il più possibile e che rischiano di vanificare tutti gli sforzi per avere la pancia piatta sono invece quelli che contribuiscono al gonfiore e che favoriscono i processi fermentativi nell’apparato digerente:

  • Latticini e derivati, come latte, yogurt, mozzarella e formaggi vari;
  • Farinacei e prodotti lievitati, quindi pane, pasta, pizze, patate;
  • Legumi;
  • Dolciumi confezionati e dolci artigianali;
  • Sale in eccessive quantità.

Rimedi naturali

Tenuto conto delle regole generali sull’assunzione dei cibi giusti e sull’esercizio quotidiano, è possibile ricorrere ad alcuni rimedi naturali –fai da te o commerciali- per ottenere la pancia piatta e che vi consentiranno di avvicinarvi più velocemente al vostro obiettivo. Parliamo di prodotti che possiamo trovare direttamente al supermercato o realizzare con ingredienti solitamente presenti in cucina, come delle tisane, o in erboristeria, come i semi di finocchio.

Tisane

La ritenzione idrica è un problema da non sottovalutare. Essa è strettamente associata all’eccesso di sodio che causa gonfiore e cellulite. È importante quindi bere almeno 1,5-2L di acqua al giorno.

Per accelerare il processo di depurazione e aiutare a raggiungere più rapidamente l’obiettivo di una pancia piatta, è possibile integrare all’acqua alcune tisane e decotti realizzate con elementi in grado di favorire la digestione e la diuresi.

Esistono diversi modi fai da te per realizzare bevande del tutto naturali, sfruttando le proprietà di alcuni elementi come quelli nominati poco fa. Altrimenti è possibile trovare in commercio una vastità di prodotti altrettanto validi e salutari.

  • Tisana al finocchio: un vero e proprio toccasana per curare tutti i disturbi che riguardano il tratto digerente come i problemi di digestione, crampi, gonfiore addominale.
    Si consiglia di comprare i semi di finocchio da mettere in infusione per qualche minuto in acqua bollente. In alternativa, esistono numerose tisane al finocchio in commercio realizzate in bustine già pronte per l’infusione.
  • Tisana alla menta: la menta ha una grande efficacia contro il bruciore di stomaco, neutralizzandone l’acidità, e aiuta la digestione limitando il gonfiore. Basta immergere in acqua calda le foglie di menta, da lasciare in infusione per qualche minuto prima di rimuoverle, filtrare e bere la tisana.
  • Camomilla: le proprietà di questo fiore sono osannate fin dall’antichità. Essa ha un potere antinfiammatorio, aiuta l’organismo a liberarsi dallo stress e ha attività antispasmodica, riducendo eventuali crampi addominali. Anche in questo caso basta mettere in infusione i fiori di camomilla che si possono acquistare in erboristeria o affidarsi a marchi commerciali.
  • Tisana alla liquirizia: la liquirizia è un ottimo rimedio contro il gonfiore addominale. Essa è valida anche in caso di bruciore di stomaco e per chi soffre di reflusso gastroesofageo. Si consiglia di utilizzare la radice pura di liquirizia, da mettere in infusione in acqua calda. Attenzione però a chi soffre di ipertensione perché essa innalza i livelli di pressione.
  • Tisana allo zenzero: questa radice ha innumerevoli proprietà, tra le quali la capacità di assorbire aria dunque può essere utilizzato per prevenire o ridurre il gonfiore addominale e accelerare i processi di digestione.

Migliori Integratori per pancia piatta

Vediamo di seguito alcuni integratori consigliati disponibili online, in farmacia e in negozi di sport e salute.

Lactoflorene PANCIA PIATTA

Lactoflorene PANCIA PIATTA
Lactoflorene PANCIA PIATTA

Lactoflorene PANCIA PIATTA: tale integratore alimentare agisce su più livelli. Esso infatti è costituito da enzimi ed estratti vegetali di fiori di Camomilla e radice di Zenzero, che alleviano i sintomi di una cattiva digestione garantendo un processo più veloce e riducono il gonfiore addominale, ed estratti di Melissa e Passiflora, che hanno azione rilassante e lenitiva. La presenza di fermenti lattici vivi inoltre favorisce l’equilibrio della flora batterica intestinale.

Kilocal pancia piatta

Kilocal pancia piatta
Kilocal pancia piatta

Kilocal pancia piatta: questo integratore, realizzato in formato di compresse, sfrutta i principi attivi contenuti nella Papaia, silicati e carbone attivo per ridurre il gonfiore addominale. Inoltre gli estratti di finocchio, oltre a ridurre la formazione di gas, aiutano a combattere la stitichezza. La Centaura Montana contenuta è invece un’ottima soluzione per favorire il drenaggio e ridurre la ritenzione idrica.

Act Fort pancia piatta

https://amzn.to/2N4Imu4
https://amzn.to/2N4Imu4

Act Fort pancia piatta: l’integratore è costituito da estratti naturali di finocchio, anice, cumino e carbone vegetale al fine di regolare il transito intestinale e ridurre i gas, oltre che migliorare la funzione digestiva e ridurre il gonfiore. Esso è presente sia sotto forma di capsule, sia come liquido drenante -con aggiunta di thè verde e tarassaco- da diluire in acqua.

Adipoxan pancia piatta

Adipoxan pancia piatta: il prodotto è a base di fermenti lattici ed estratti di finocchio, anice e zenzero che favoriscono l’eliminazione dei gas intestinali dunque riducono visibilmente il gonfiore addominale. Inoltre, grazie all’estratto di Garcinia, il metabolismo dei lipidi è favorito, dunque è un ottimo alleato per ripristinare la propria forma fisica e smaltire qualche chilo di troppo.

Kijimea regularis pancia gonfia

Kijimea regularis pancia gonfia: Kijimea Regularis è un integratore che agisce a livello intestinale, regolarizzando l’evacuazione e ripristinando la corretta motilità intestinale. Esso infatti è ricco di fibre che, con l’acqua, distendono i muscoli dell’intestino inducendo i normali movimenti di peristalsi. In questo modo aiuta a prevenire la stitichezza, ridurre gas intestinali e quindi il gonfiore addominale.

Pancia piatta dopo la gravidanza

Successivamente al parto la zona addominale è soggetta al fenomeno della “pancia molle” causata dalla distensione e dilatazione dei tessuti e della muscolatura addominale che deve in poco tempo dilatarsi per accogliere il nascituro. Anche il pavimento pelvico, a causa del peso viscerale, è soggetto a un’espansione.

Ritornare allo stadio iniziale e riacquistare tono muscolare è semplice ed è possibile ottenere una pancia piatta anche dopo la gravidanza.

  • Nel caso specifico del parto cesareo, il primo consiglio è quello di utilizzare per la prima settimana una panciera elastica che faciliti i movimenti senza stressare eccessivamente la zona soggetta a suture. Essa consente di alleviare il pavimento pelvico dal peso viscerale e prepara l’addome ai giorni successivi, abituandolo alle normali contrazioni conseguenti a movimenti e alla postura.
  • Per il parto cesareo ma anche per il parto naturale, valgono in generale alcuni consigli.
    Da non sottovalutare è l’importanza di una dieta equilibrata che preveda il consumo di cereali, fibre, frutta ed alimenti in grado di combattere la stitichezza e ridurre il gonfiore. Evitare quindi cibo-spazzatura e ridurre il consumo di sale, principale responsabile di ritenzione idrica.
  • Il passo successivo è quello di reintrodurre gradualmente l’attività fisica a partire da brevi camminate fino alla pratica di esercizi specifici per tonificare gli addominali.
  • Per potenziare gli effetti e accelerare il processo di recupero della pancia piatta, utilizzare delle creme rassodanti. Dopo la gestazione in genere la pelle appare priva di tono, dunque una buona crema elasticizzante e ricca di nutrienti come il collagene e l’elastina è un valido alleato in questa fase. È possibile anche alternare la crema con un olio addolcente come l’olio di mandorle dolci, rimedio valido anche per contrastare le smagliature: esso è utilizzato infatti dalle gestanti a partire dai primi mesi della gravidanza per prevenire la loro comparsa.

Pancia piatta dopo la menopausa

Con la menopausa il corpo femminile cambia drasticamente: intorno ai 50 anni termina il ciclo di ovulazione che segna la fine della fertilità. Le donne in questa fase sviluppano una sintomatologia piuttosto comune: insonnia, vampate di calore, stanchezza, gonfiore e ritenzione idrica.

Un rilassamento della porzione addominale è normale e fisiologico nella donna a causa della diminuzione significativa degli ormoni sessuali femminili, gli estrogeni, che contribuiscono a conferire più gonfiore e predispongono all’accumulo di grasso nella zona della pancia e fianchi.

Avere la pancia piatta dopo i 50 anni non è solo un sogno irrealizzabile: con qualche accorgimento in più è possibile mantenere –e perché no ottenere- i risultati desiderati.

  • Meno zuccheri: l’assunzione di zuccheri è responsabile di un picco insulinico. Se assunti in grandi quantità, essi si conservano nelle cellule sotto forma di grasso. Limitare quindi l’assunzione.
  • Più proteine: per acquistare massa muscolare e avere muscoli tonificati e ben definiti, mangiare più proteine, provenienti da pesce e carni magre.
  • Attività fisica costante: praticare sport in maniera regolare è la chiave per avere gli effetti desiderati. Alternare esercizi di cardio con sessioni intense mirate alla zona addominale.

Pancia piatta in poco tempo: è possibile?

In conclusione, avere la pancia piatta velocemente è possibile. Con i giusti accorgimenti nel giro di una settimana si ottengono subito dei risultati visibili ad occhio nudo. Praticando queste buone norme regolarmente, nel giro di un mese, avrete un addome paragonabile ad una persona che si allena per anni.

La cosa importante è chiedere sempre il parere di un professionista come un nutrizionista, un allenatore e un medico, soprattutto se si soffre di particolari patologie, al fine di trovare insieme la giusta combinazione tra alimentazione, sport e consigli di bellezza per raggiungere velocemente i propri risultati.

E, come disse il famoso Benjamin Franklin, “chi ha pazienza può ottenere ciò che vuole”.