Forma degli occhi: scopri quale hai

Sei curiosa di sapere che forma degli occhi hai? Se ti guardi allo specchio ma non riesci a capire di che forma sono i tuoi occhi, magari per scegliere il migliore trucco per gli occhi, o semplicemente per curiosità, continua a leggere questa guida gratuita.

Forma degli occhi: scopri quale hai

Forma degli occhi, quale hai?

Occhi all’insù

Se i tuoi angoli esterni sono più alti di quelli interni, hai gli occhi rovesciati. Questi occhi sono particolarmente adatti ad un sottile strato di eyeliner fino alle estremità delle palpebre.

Jeannia Robinette, make up artist di Angelina Jolie, afferma che usa un eyeliner liquido come Onlyoily Eyeliner waterproof con una bella punta per un’applicazione migliore. E’ anche possibile aggiungere un po’ di mascara Maybelline come sulle ciglia inferiori.

Lenti a contatto Acuvue

Occhi tondi

Se puoi vedere il bianco dei tuoi occhi sotto l’iride, hai gli occhi tondi.

Questi occhi si prestano molto bene a dell’eyeliner applicato sotto per creare un occhio da gatto e diminuire lo spazio visibile.

Sempre la Robinette afferma che una delle migliori matite per questo tipo di occhi è la Urban Decay 24/7 Glide-On come questa, super pigmentata, nella più profonda tonalità nera opaca, è importante che qualsiasi eyeliner si decida di usare abbia una finitura cremosa e sia a lunga tenuta, come ad esempio NYX Professional.

Se si vuole optare per uno sguardo sensuale, più sofisticato, bisogna tenere i toni più scuri della matita lontano dalla piega degli occhi, per lasciarli principalmente solo sulle palpebre. Inoltre, bisognerebbe lasciare la linea delle ciglia inferiori senza trucco.

Occhi monolidi (o monolidi incappucciati)

Un monolido, in termine medico, è una forma della palpebra superiore senza una linea di piega visibile.

Per truccare questi occhi puoi usare delle ombre riflettenti sulle palpebre per un effetto lifting, e applicare molto mascara come L’Oréal Paris Makeup Paradise Mascara Volumizzante e Allungante.

La Robinette dice che bisogna sempre curvare le ciglia prima di applicare il trucco, con un piega ciglia come il piegaciglia elettrico riscaldato, il piegaciglia classico o usare delle ciglia finte come queste.

Bisogna iniziare stratificando le palpebre con un primer per ombretti (qui un ottimo primer) così da fornire una base liscia e in grado di bloccare l’ombretto per evitare sbavature. Poi si può applicare un ombretto di buona qualità come questi che rifletta la luce direttamente sulla palpebra, iniziando lungo la linea delle ciglia, con movimenti verticali per far risaltare il colore.

Occhi all’ingiù

Questa forma è essenzialmente l’opposto di quella all’insù: ipotizzando di tracciare una linea orizzontale che attraversa l’occhio, gli angoli esterni degli occhi sono più bassi di quelli interni e sembra come se la palpebra superiore esterna si abbassi.

Il trucco in questo caso è neutralizzare l’aspetto generale “cadente”.

In particolare, la chiave è sollevare gli angoli esterni. Per questo motivo bisogna applicare un l’ombretto leggero e neutro sulla parte interna della palpebra e usare dei toni più profondi sugli angoli esterni. Una palette di ombretti con una gamma di neutri complementari destinati al contouring, come Snap Shadows Mix & Match di Fenty Beauty in True Neutrals, rende super facile costruire un look adatto.

Bisogna tracciare un’ombra più profonda lungo la linea delle ciglia inferiori utilizzando un pennello da eyeliner come questo della NYX Professional Makeup, teso e angolato. Quando arrivi all’angolo esterno, continua a disegnare verso l’alto e verso le tempie per un tocco sempre più sottile. Non scoraggiarti se ci vuole qualche tentativo per avere la giusta lunghezza mano a mano che sfumi, tieni qualche cotton fioc a portata di mano per pulire i bordi.

Occhi incappucciati

Con gli occhi incappucciati un po’ di pelle in eccesso pende verso il basso sopra le palpebre, di solito il risultato di un osso sopracciliare pesante, insieme a una piega profonda che rende le palpebre appena visibili. Con l’età e la perdita di elasticità della pelle si rischia di avere gli occhi incappucciati, anche se c’è anche chi ha una maggiore predisposizione. In tutti i casi si può usare una buona crema lifting viso come Crema viso antirughe con siero di ialurone e olio di argan, che aiuta a combattere questo rischio.

Se hai gli occhi incappucciati, salta il liner sottile e delicato, perché tende a sciogliersi nella palpebra o a sbavare. Invece, opta per un pesante strato di eyeliner come questo della L’Oréal Paris lungo le ciglia superiori per una definizione extra che illuminerà il tuo occhio.

Occhi a mandorla

Gli occhi a mandorla sono la forma più universale di tutte e, da un punto di vista del trucco, si può giocare molto.

Puoi capire se hai gli occhi a mandorla controllando le iridi. Se non riesci a vedere il bianco degli occhi sopra o sotto l’iride, perché leggermente coperto lungo la parte superiore e inferiore dalle palpebre, allora hai gli occhi a mandorla.

Per un look da giorno, si può spolverare un colore più chiaro sulla palpebra ed utilizzare un colore più profondo sulla metà esterna della piega, con un mascara volumizzante come il  mascara Maybelline.

Se vuoi invece un look più sexy, opta per un occhio da gatta, che intensificherà la naturale forma a mandorla.

In questo caso la Robinette consiglia un eyeliner liquido a punta, come Onlyoily Eyeliner waterproof, ricco di pigmenti e impermeabile, che non sbava, per creare una linea spessa e scura sulla palpebra superiore e finire più appuntita sui bordi, per una definizione migliore.