Olio essenziale di origano: che cos’è, proprietà, benefici, utilizzi e controindicazioni

29

L'olio essenziale di origano è un potente alleato della salute e del benessere. Ecco le tante proprietà e i differenti modi di utilizzo di questo olio essenziale.

Olio essenziale di origano: che cos’è, proprietà, benefici, utilizzi e controindicazioni
Olio essenziale di origano: che cos’è, proprietà, benefici, utilizzi e controindicazioni

Gli oli essenziali sono prodotti facilmente reperibili sul mercato, questo anche grazie alle molte erboristerie che sono da tempo attente a mettere a disposizione della clientela le migliori scelte nel campo dei rimedi naturali. Uno di questi è l’olio essenziale di origano (come questo), e nel nostro articolo andiamo a conoscere da vicino quali sono le proprietà e i benefici che questo porta al nostro organismo.

Cos’è l’olio essenziale di origano

L’olio essenziale di origano si ricava andando e effettuare un processo di estrazione per distillazione in corrente di vapore. Per ottenerlo si utilizzano le sommità fiorite della pianta, e queste vengono raccolte durante il periodo estivo.

Come per altri oli essenziali (per esempio: salvia, lavanda, rosmarino, limone, ecc), si tratta di un prodotto molto potente in campo omeopatico, e di seguito andremo a vedere quali sono le principali proprietà che possiede (fonte).

Olio essenziale di origano: proprietà e benefici

L’olio essenziale di origano possiede delle proprietà decisamente importanti per l’organismo umano, in quanto è sia un antivirale che un antinfiammatorio, mix che di fatto lo rende un antibiotico naturale di elevato spessore.

Quando questo olio diventa importante? Andiamo a vedere le principali situazioni in cui questo prodotto diventa utile come cura naturale:

  • Nelle infezioni: essendo di fatto un potente antisettico, questo olio va ad agire in maniera decisa e potente su qualsiasi patologia che abbia forma virale.
  • In presenza di cellulite: per merito del suo effetto drenante, l’olio essenziale di origano diviene un ottimo rimedio per il trattamento della cellulite e della ritenzione idrica.
  • Patologie respiratorie: questo olio è davvero un toccasana per problemi respiratori quali l’asma o la bronchite (anche nella forma cronica). Agisce da antisettico e da fluidificante in caso di presenza di muco.
  • Digestione difficoltosa: tra gli oli essenziali è forse quello che risulta dotato della migliore azione nei confronti dei problemi legati alla digestione. L’olio essenziale di origano infatti, va a favorire la secrezione dei succhi gastrici e quindi anche la digestione. Essendo che è anche un prodotto dotato di proprietà carminative, è utile anche nel caso si soffra di meteorismo o flatulenza.
  • Malattie legate alla pelle: in presenza di malattie come una dermatosi, una micosi oppure la psoriasi, quella a base di olio essenziale di origano è una delle migliori terapie naturali che si possono seguire. Infatti, questo olio vanta proprietà cicatrizzanti e germicide.
  • Mal di denti: tra le varie prerogative dell’olio essenziale di origano, c’è anche quella di analgesico ed antalgico. Questo permette di sentirsi meglio in caso di dolore persistente, nello specifico agisce in maniera particolare sul mal di denti.

Qui l’olio di origano più apprezzato dai chi l’ha già provato >>

Utilizzo dell’olio essenziale di origano

Entriamo adesso in una sfera diversa che riguarda l’olio essenziale di origano (come questo), ovvero quali sono i principali metodi di utilizzo che si possono fare. Eccoli di seguito (fonte):

Suffimigi

Grazie ai suffimigi, con questo olio essenziale di origano si possono curare malattie tipiche delle stagioni fredde, ovvero raffreddori, bronchite e tosse.

Uso locale

Uno dei metodi interessanti che ci sono per utilizzare questo olio è per uso locale. Grazie a questa opzione si possono andare a curare problemi della pelle come acne e punti neri.

Inoltre, anche in caso di punture di insetto si può alleviare prurito e arrossamento applicando l’olio sulla zona colpita.

Attraverso il massaggio, questo prodotto, è un ottimo anticellulite.

Qui l’olio di origano più apprezzato dai chi l’ha già provato >>

Bagno tiepido

Riempire la vasca e aggiungere l’olio essenziale di origano permette di godere di un beneficio importante, ovvero quello di rilassare la muscolatura. Per questo effetto risulta ottimo anche per il trattamento di dolori legati sempre alla muscolatura, problemi dovuti ad affaticamento o sforzi particolarmente eccessivi.

Per avere ottimi effetti benefici basterà diluire l’olio essenziale di origano in un altro olio vettore, come ad esempio l’olio di mandorle ed utilizzarli anche per delicati massaggi.

Tramite frizione

Può essere usato sul cuoio capelluto per due diverse ragioni, la prima come trattamento per eliminare i pidocchi, mentre la seconda per rallentare la caduta dei capelli e stimolarne la ricrescita.

Per diffusione

All’interno di un bruciatore per olio essenziali, o all’interno di un umidificatore da termosifone, l’olio essenziale di origano risulta un eccellente deodorante per ambiente e anche un repellente naturale per formiche e altri insetti.

Controindicazioni all’utilizzo dell’olio essenziale di origano

L’olio essenziale di origano abbiamo visto essere un ottimo rimedio per diverse problematiche, ma esistono delle controindicazioni al suo utilizzo? Vediamo nel dettaglio.

Ci sono delle situazioni in cui non è possibile utilizzare questo olio essenziale, nei bambini, in gravidanza e anche successivamente durante tutto il periodo dell’allattamento.

Inoltre, l’olio essenziale di origano può portare problemi nel caso se ne faccia un uso eccessivo, in tal caso risulterà irritante e tossico per la pelle. Anche nelle dosi consigliate non va mai usato puro, ma bensì deve essere sempre diluito (fonte).

Qui l’olio di origano più apprezzato dai chi l’ha già provato >>

Conclusioni

Per concludere, possiamo dire che l’olio essenziale di origano è un prodotto che si presenta come bivalente, ovvero da una parte un potente rimedio naturale, mentre dall’altra tossico se non utilizzato secondo le indicazioni. Basterà quindi diluirlo sempre, e stare attenti a non abusarne.