Piedi Gonfi e Stanchi: Cause e Rimedi

307

Come prendersi cura dei propri piedi ed evitare quella fastidiosa sensazione di piedi stanchi a fine giornata? Ecco dei consigli utili da seguire

Piedi stanchi: Cause e rimedi
Piedi stanchi: Cause e rimedi

Spesso si ha la sensazione di piedi gonfi e stanchi, e prendersene cura è un aspetto fondamentale che non bisogna sottovalutare.

I piedi, infatti, sopportano il peso del nostro corpo per tutta la giornata, sostenendoci, permettendoci di correre, camminare, fare sport e silenziosamente sopportano anche scarpe scomode e tacchi sgradevoli.

Fornire loro delle attenzioni e del sano riposo però è fondamentale: avere piedi stanchi, doloranti e gonfi significa non riuscire a compiere normalmente le azioni quotidiane e spesso questo si riflette nell’assunzione di una postura scorretta che a lungo andare può portare a mal di schiena, problemi alla colonna vertebrale oltre che alla comparsa di vesciche, calli e piaghe nei casi più estremi.

Vediamo quindi nel dettaglio come prendersi cura dei piedi quando sono gonfi e stanchi e donare loro sollievo nel caso di bisogno.

Cause

Le cause responsabili della sensazione di pesantezza di piedi gonfi, stanchi e doloranti possono essere molteplici.

  • Sforzo fisico: la principale causa che arreca stanchezza è lo stress fisico. Sottoporre i piedi a uno sforzo eccessivo, sia esso continuo o sporadico, è fonte di stress per i nostri piedi, soprattutto se non si è abituati a tale attività fisica. La sensazione di fatica e dolore è un campanello di allarme del nostro corpo per farci capire che ha bisogno di riposo;
  • Scarpe scomode: talvolta la forma, dimensione, altezza della scarpa non è adeguata alle nostre esigenze. Un tacco con un eccessivo dislivello rispetto la pianta del piede, una punta dalla forma appuntita o dei lacci troppo stretti possono impedirci una corretta camminata e causare lesioni alla pelle;
  • Obesità: l’eccesso di peso è una vera e propria patologia che causa molti danni. È ovvio che un accumulo di grasso e un eccesso di peso abbiano delle conseguenze anche sui piedi, dovendo sostenere un peso maggiore.
  • Cattiva circolazione: chi soffre di questo fastidio molto spesso accusa dolore e stanchezza ai piedi e, in molti casi, tra i sintomi vi è il gonfiore ai piedi.

Rimedi per trovare sollievo per i piedi stanchi

Una volta individuati i fattori che potrebbero essere causa del vostro malessere, con qualche piccolo accorgimento e trucchetto è possibile alleviare la sofferenza e prevenire successivi disturbi.

Il primo suggerimento per piedi stanchi e doloranti è fare un pediluvio in maniera regolare e costante: riempire un recipiente di acqua calda e aggiungere dei sali da bagno e bicarbonato di sodio o alcune gocce di olio essenziale (come questo per riattivare la circolazione), poi immergere i piedi fino a quando l’acqua non sarà fredda.

Esistono diverse versioni di pediluvio in base ai propri gusti e alle proprie esigenze. Ad esempio, è consigliato utilizzare un olio alla mentuccia oppure realizzare un decotto a base di rosmarino o foglie di menta se si soffre di cattiva circolazione. In alternativa, immergere i piedi in un infuso di acqua calda a base di camomilla, nota da sempre per la sua azione lenitiva, rilassante e defaticante.

Per i piedi stanchi, un altro toccasana è regalare loro dei massaggi, meglio se abbinati al pediluvio: scegliere una crema idonea e applicare sui piedi, le caviglie e il gambaletto, massaggiando con una leggera pressione delle dita in modo circolare. Se il clima lo consente, indossare calze o calzini e tenere le gambe sollevate per una mezz’ora.

Consigli pratici

Il consiglio da mettere in pratica in generale tutti i giorni è quello di tenere i piedi sollevati alla fine di una faticosa giornata per almeno un quarto d’ora, coccolandoli se possibile con una crema defaticante e un buon massaggio. Si tratta di una routine che occupa poco spazio della giornata ma che garantirà ottimi risultati.

Riservare inoltre una attenzione particolare per l’alimentazione: evitare l’uso eccessivo di sale e favorire il consumo di spezie per evitare la ritenzione idrica e dunque il gonfiore.

È importante inoltre scegliere con cura il tipo di scarpa in base all’attività che si sta per svolgere, prediligendo ad esempio scarpe da ginnastica se sono previste lunghe camminate. Evitare il più possibile scarpe a punta stretta e tacchi troppo alti che non garantiscono un’andatura naturale.

Si consiglia inoltre di camminare scalzi in casa o di utilizzare delle pantofole comode.

Una buona idea sarebbe l’acquisto di apposite pantofole antifatica. Ad esempio le Ciabatte STEP LUXE, realizzate con pregiati materiali di alta qualità, forniscono supporto ai nostri piedi e gambe donando subito confort e sollievo. Sono traspiranti, dunque adatte per ogni stagione, e dotate di una suola in gel-antifatica. Esse inoltre sono datate di suola anti-scivolo per fornire sostegno e sicurezza allo stesso tempo.

Infine, qualche piccolo esercizio è sempre utile per defaticare i piedi e tenerli allenati: le azioni più semplici sono quelle di muovere piccoli oggetti con le dita o far rotolare un contenitore sotto la pianta dei piedi. Anche le rotazioni delle caviglie possono essere un sollievo per i piedi affaticati.